Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico: come sceglierlo

 

Impianto fotovoltaico: le 5 regole fondamentali per scegliere un impianto performante

Un impianto fotovoltaico ha avuto uno sviluppo in Italia notevole negli ultimi decenni  ha lo scopo di ridurre le bollette e avere un impatto ambientale migliore. E’ il sogno di tutti autoprodurre energia staccandosi dai gestori elettrici. Oltre a dover valutare i diversi tipi di pannelli e impianti, infatti, è fondamentale anche prendere in considerazione una serie di elementi, quello fondamentale è l’esposizione della casa al sole.

1) I pannelli

Fotovoltaico prezzi - Preventivo gratuito

Pannelli solari, mono e poli cristallino

Per prima cosa è necessario selezionare il tipo di pannello. I moderni pannelli solari sono molto resistenti e garantiscono un ottimo rendimento. Consideriamo però che sul mercato esistono varietà di pannelli solari e non tutti hanno la stessa resa e garanzia. Oggi è possibile realizzare un impianto fotovoltaico con differenti tipologie di pannelli solari, in silicio mono-cristallino e in silicio poli-cristallino.

Un impianto fotovoltaico con pannelli monocristallini sono più sensibili e garantiscono un maggiore rendimento, allo stesso tempo essi sono più idonei ad essere utilizzati in aree ad irraggiamento costante, ossia senza elevati sbalzi di temperatura.

Un impianto fotovoltaico con silicio policristallino, invece, sono maggiormente in grado di resistere alle alte temperature e rappresentano la scelta migliore per quelle aree che presentano temperature medie molto elevate.

 

2) Esposizione del tetto di casa

Costo pannelli solari

Esposizione del tetto e irraggiamento

Dato che un impianto fotovoltaico funziona in base all’irragiamento, un altro aspetto chiave da prendere in considerazione per avere un impianto fotovoltaico performante al massimo è l’esposizione del tetto di casa. L’aspetto principale da tenere in considerazione è l’inclinazione del tetto stesso (e quindi l’inclinazione con cui potranno essere installati i pannelli) e la sua esposizione.

Questi parametri vanno infatti inclusi all’interno delle caratteristiche tecniche da prendere in considerazione quando si scelgono i pannelli solari. La differente inclinazione del tetto o una non corretta esposizione possono infatti portare ad una diminuzione dell’efficienza di un pannello anche superiore al 30%.

 

 

 

3) I cavi e l’inverter

Inverter impianto fotovoltaico

Inverter per impianto fotovoltaico

La scelta di un impianto fotovoltaico non si deve fermare solo alla scelta del pannello, ma deve tenere in considerazione tutti i diversi elementi che costituiscono l’impianto stesso. Tra questi, fondamentali sono i cavi. I cavi realizzati per gli impianti fotovoltaici sono caratterizzati da specifiche tecniche e fisiche particolari, che permettono di resistere a sbalzi di temperature notevoli.

pannelli fotovoltaici non potrebbero trasformare l’energia solare in corrente senza l’inverter. L’inverter deve essere selezionato facendo attenzione alla potenza che si intende utilizzare. Per usi domestici, per i quali la potenza utilizzata è solitamente di 3kW, anche l’inverter deve essere di 3kW.

 

 

 

4) Accumulo energia con batterie

Accumulo fotovoltaico

Impianto fotovoltaico con accumulo

Chi dispone di un impianto fotovoltaico sa bene che, durante le ore serali o nelle giornate di cattivo tempo non è possibile produrre energia. Pertanto, sarà sempre necessario effettuare un allacciamento alla rete per poter fare uso della luce proprio quando ce n’è maggiore bisogno.

Quanti però hanno la possibilità di produrre una quantità maggiore di energia elettrica tramite impianto, potranno accumularla collegando l’impianto a delle batterie, potendo così sfruttare tutta l’energia solare anche durante la sera. Le batterie risultano quindi fondamentali, anche se al momento caratterizzate da costi elevati. Ovviamente il costo del fotovoltaico con accumulo varia rispetto ad un impianto fotovoltaico standard

Esistono diversi tipi di sistemi di accumulo molto performanti.

 

 

5) Consultare un esperto

Clienti per fotovoltaico

Consulta un esperto, chiedi un preventivo gratuito

Consultarsi con tecnici esperti nel settore diventa il modo migliore per avere la garanzia di un impianto funzionante e in grado di soddisfare le proprie esigenze energetiche. Con il nostro servizio di confronto preventivi gratuiti puoi avere la possibilità di richiedere un preventivo GRATIS E SENZA IMPEGNO valutando le diverse proposte dei nostri installatori per te selezionati, nella tua zona

Richiedi un preventivo gratuito





Ho già il fotovoltaicoNon ho il fotovoltaico





Di seraMattinataPomeriggio


Impianto fotovoltaico con accumulo

Impianto fotovoltaico con accumulo

Impianto fotovoltaico con accumulo, evoluzione, prezzi e tecnologie

Conserva l’energia non sfruttata di giorno e utilizzala di sera GRATIS.

Impianto fotovoltaico con accumulo? Nella mente di chi ha investito – o vorrebbe investire – nel fotovoltaico residenziale spesso rimbalzano parecchie domande che riguardano l’indipendenza energetica.

Conviene installare un impianto fotovoltaico con accumulo? Quanto costano le batterie per fotovoltaico? In quanto tempo ripago la spesa? A quali caratteristiche è bene prestare attenzione, prima di scegliere il dispositivo?

Impianto fotovoltaico con accumulo

Ecco come funziona un impianto fotovoltaico con accumulo

Le batterie di accumulo per impianti fotovoltaici sono dei sistemi di batterie che sono state studiate e progettate per poter accumulare l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico in modo da averla disponibile all’uso quando l’impianto, ad esempio di notte, non è in grado di produrre sufficiente energia.

Alcuni proprietari di casa hanno scelto di aggiungere al loro impianto dei sistemi di accumulo, che sono dei dispositivi in grado di immagazzinare l’energia non utilizzata al momento per poterla riutilizzare in seguito, ad esempio la sera.

Perché un impianto fotovoltaico con accumulo

  •  Apportano un vantaggio economico distaccandoti dal gestore
  •  Aumentano l’autoconsumo
  •  Autoproducono energia con il tuo impianto
  •  Utilizzano l’energia in qualsiasi momento di necessità

Come conoscere i prezzi di un impianto fotovoltaico con accumulo

Siccome esistono diversi tipi di batterie per impianto fotovoltaico con accumulo, con il nostro servizio, TOTALMENTE GRATUITO, ha questo obiettivo:metterti in contatto con MAX 4 migliori installatori specializzati della tua zona, da noi selezionati, che ti presenteranno l’offerta migliore. Non solo ti forniranno informazioni su costi e incentivi, ma anche una stima del tuo possibile guadagno


Compila il modulo e sarai contattato da un esperto senza impegno





Ho già il fotovoltaicoNon ho il fotovoltaico





Di seraMattinataPomeriggio


Quali sono i prezzi

La forchetta di costo per un impianto fotovoltaicocon accumulo “chiavi in mano” che comprende non solo la batteria, ma anche l’inverter e tutti gli altri componenti elettronici, oscilla tra 750-800 e 1.100-1.200 €/kWh secondo gli installatori che abbiamo interpellato.

Pannelli solari da 3kw prezzi

Pannelli solari da 3kw prezzi

Pannelli solari da 3Kw, quanto costano?

Pannelli solari prezzi

Aumenta il risparmio in bolletta con i pannelli solari

 

Un impianto fotovoltaico da 3kW, prezzo chiavi in mano, puoi averlo a circa 72,00 € al mese. Il prezzo dei pannelli solari varia molto anche in base alla provenienza dei pannelli solari, difatti il prezzo dei pannelli solari da 3w per una casa di 2/3 persone varia molto se sono prodotti in Europa. Ci sono alcuni pannelli solari tipo Sunpower Aleo o Sunerg i cui prezzi possono essere molto più alti ma danno maggiori garanzie di qualità e di rendimento.

Pannelli solari con accumulo invece?

Se si installano dei pannelli solari con un piccolo sistema di accumulo, il costo dei pannelli solari sale ma il tutto, ovviamente, dipende dalla capacità di accumulo e dal tipo di batterie per fotovoltaico che si installano. Tuttavia grazie alle detrazioni fiscali 50%, valide anche per gli accumulatori, riescono già a garantire un ritorno economico in circa 10 anni. Un accumulatore, infatti, fa aumentare il risparmio in bolletta in proporzione alla propria capacità di accumulo.

Qual è la giusta taglia dei tuoi pannelli solari?

La classica taglia da 3 kW per un nuovo impianto fotovoltaico è forse quella che più si adatta ai piccoli nuclei famigliari che vogliano “aiutarsi” a risparmiare in bolletta tagliando parte dei costi energetici di casa. Un impianto fotovoltaico da 3kW con il suo prezzo chiavi in mano è da considerarsi ormai un investimento domestico al pari di un grande elettrodomestico, di una macchina o di un nuovo impianto di riscaldamento.

Un impianto da 3 kW di potenza che di solito è composto da circa 12 pannelli, produce mediamente in Italia 3.900 kWh elettrici.
Facciamo un esempio di Stima generica di produzione:

  • 3.300 kWh l’anno  nel NORD ITALIA,
  • 3.900 kWh l’anno al CENTRO,
  • 4.500 kWh l’anno al SUD E ISOLE

I suddetti dati si riferiscono ad alcune condizioni di sole minime: pannelli rivolti a sud, inclinati di circa 35 gradi, assenza di ombreggiamenti.

Per avere un paragone reale con i tuoi consumi basta pensare che una famiglia, composta da 3-4 persone, consuma in Italia una media di 3.000 kWh l’anno. Il tutto ovviamente mmolto anche dipende dalla quantità e dalla qualità degli elettrodomestici utilizzati in casa.

A chi convengono i pannelli solari?

Un impianto fotovoltaico da 3kW può fare al caso di chi, insomma, consuma in casa circa 3.000 kWh l’anno e spende in bolletta tra 90 e 120 euro a bimestre. Per avere un’idea dei propri consumi basta vedere le bollette. La spesa in bolletta per chi consuma circa 3.000 kWh l’anno è di circa 90-120 Euro a bolletta.

Prezzi pannelli solari da 3kw chiavi in mano?

On-line si trovano molti siti dove vengono elencati tabelle con prezzi. Il prezzo dei pannelli solari varia molto in base a tantissimi fattori che possono essere studiati e valutati da installatori specializzati.

Cosa comprende un preventivo per un impianto fotovoltaico 3 kW con prezzo chiavi in mano

Oltre ai pannelli fotovoltaici e inverter in genere un pacchetto per l’installazione chiavi in mano comprende:

  • un sopralluogo preliminare,
  • la progettazione dell’impianto in coerenza con il reale fabbisogno energetico del cliente,
  • il disegno architettonico,
  • lo svolgimento delle pratiche edilizie ed autorizzative presso il Comune,
  • lo schema elettrico,
  • l’installazione effettiva, compresa di eventuali sollevatori e strutture di supporto dei pannelli,
  • la domanda ad Enel Distribuzione di allaccio alla rete elettrica,
  • il collaudo impianto,
  • pratiche GSE per lo Scambio sul Posto,
  • la garanzia sul montaggio e sui rischi di infiltrazione,
  • la garanzia di prodotto sui moduli e l’inverter e garanzia di rendimento negli anni,
  • certificato di smaltimento rifiuti

Per ulteriori informazioni puoi vistare https://www.gse.it/

Richiedi un preventivo gratuito per conoscere i vantaggi dei pannelli solari da 3kw per la tua casa





Ho già il fotovoltaicoNon ho il fotovoltaico





Di seraMattinataPomeriggio


 

Costruzioni certificate ed efficienti

Costruzioni certificate ed efficienti

Costruzioni certificate: renderle efficienti comportano dei vantaggi alla salute

Costruzioni certificate ed efficienti, secondo dei ricercatori di Harvard, comportano benefici all’edilizia tipo il risparmio energetico, riduzione dell’inquinamento, minori spese sanitarie. Calcoli e considerazioni per una migliore programmazione degli investimenti in tecnologie efficienti.

Tutto pensiamo che il principale vantaggio degli edifici “verdi” sia il risparmio energetico, ma non è propriocosì.

Un gruppo di ricercatori, ha tenuto strettamente sotto controllo il rendimento energetico delle costruzioni certificate LEED (Leadership in Energy and Environmental Design, il sistema di regole e standard sviluppato negli Usa per misurare la “sostenibilità” degli immobili) in sei nazioni dal 2000 al 2016: Cina, India, Brasile, Germania e Turchia, oltre agli Stati Uniti.

Per prima cosa sono stati studiati i dati sui consumi di elettricità e calore per tutti gli edifici LEED, per poi calcolare il risparmio energetico complessivo in sedici anni  che corrisponde a circa 7,5 miliardi di dollari di forniture di energia elettrica risparmiate

Costruzioni certificate ed efficienti

Gli edifici certificati fanno anche bene alla salute

Successivamente i ricercatori hanno voluto stimare il “costo sociale della CO2”

Secondo i ricercatori, la maggiore efficienza delle costruzioni certificate LEED ha evitato di immettere nell’atmosfera determinate sostanze inquinanti, tra cui, in particolare, 33 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

Questa riduzione delle emissioni di CO2 e altri gas-serra, proseguono gli autori del documento, si può monetizzare in quasi 6 miliardi di $ in termini di co-benefici sanitari e ambientali.

Negli Stati Uniti, ad esempio, il minore consumo energetico nelle abitazioni e negli uffici “green” ha comportato un miglioramento della qualità dell’aria che, a sua volta, avrebbe permesso di evitare fino a 400 morti premature, oltre 170 ricoveri ospedalieri, 54.000 sintomi dovuti a difficoltà respiratorie, 21.000 giorni di lavoro persi e 16.000 giorni di scuola persi, sempre a causa di malattie collegate in varia misura all’inquinamento atmosferico urbano.

Per concludere, per ogni dollaro di risparmio energetico, bisognerebbe aggiungere 0,77 $ di vantaggi indiretti, che dipendono in buona parte dal calo delle spese sanitarie nazionali.

Il tema è molto sfaccettato e complessoo, come abbiamo già visto, ad esempio, per quanto riguarda gli studi che cercano di assegnare un peso economico alle cosiddette “esternalità negative” o extra costi sanitari-ambientali, dovuti alla produzione e all’utilizzo di combustibili fossili.