Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico: le regole base che devi sapere

Impianto fotovoltaico: come funziona

Un impianto fotovoltaico è un sistema di panneli solari che, esposti alla luce del sole, producono direttamente energia elettrica.

Quali sono le potenzialità di un impianto fotovoltaico?

Enormi. Per esempio, se fossero impiegate le superfici ben esposte di copertura degli edifici esistenti in Italia (circa 800 km2), si produrrebbe il 40% del fabbisogno nazionale di elettricità.

Quali sono i benefici di un impianto fotovoltaico?

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico: come scegliere l’impianto giusto

Sono principalmente di tipo socio-economico. Per esempio, in Germania, con una attenta politica di incentivazioni nel settore a partire dagli anni ‘90, l’occupazione nel fotovoltaico ha superato, nel 2009, le 100.000 unità con un fatturato dell’industria pari a 10 miliardi di euro.

Il fotovoltaico, inoltre, può e deve contribuire come fonte energetica rinnovabile al contenimento delle emissioni di anidride carbonica per cercare, come previsto dall’accordo raggiunto alla Conferenza sul Clima di Copenaghen nel 2009, di contenere l’aumento di temperatura del Pianeta entro i due gradi centigradi al 2100

Quali sono le tipologie di impianto fotovoltaico?

Tra gli impianti fotovoltaici si distinguono fondamentalmente due tipologie:

I sistemi isolati : non collegati alla rete elettrica, generano una corrente continua e vengono utilizzati per il pompaggio dell’acqua, per sistemi di illuminazione, per apparecchi di refrigerazione ecc.

I sistemi collegati alla rete : sono collegati alla rete elettrica che supplisce nelle ore in cui il generatore fotovoltaico non è in grado di produrre l’energia necessaria e, viceversa, il surplus prodotto viene trasferito alla rete.

Questi impianti vengono spesso installati sui tetti o sulle facciate degli edifici (vi è la possibilità di integrare i moduli fotovoltaici nelle architetture e di trasformarli in componenti edili).

Quanto costa un impianto fotovoltaico necessario per far fronte ai fabbisogni elettrici di una tipica utenza domestica?

Un impianto per uso domestico di 3 kW richiede una superficie di circa 20-30 mq per la sua installazione in funzione dell’efficienza dei pannelli acquistati. I prezzi variano molto in base alle tipologie di pannelli che scegli e al numero.

Stai pensando di acquistare dei pannelli solari?

Stai pensando di acquistare dei pannelli solari, ma sei un po’ confuso su quale tipo scegliere? C’è una miriade di variabili che si dovrebbe prendere in considerazione quando si acquista un sistema fotovoltaico

Come e cosa scegliere?

L’impianto Fotovoltaico è un investimento ad alto contenuto  tecnologico il consiglio è sempre di rivolgersi ad una azienda del settore con comprovata esperienza, in tutti i casi la scelta dovrebbe ricadere su un prodotto di qualità , con un occhio di attenzione  alla possibilità di avere un sistema di monitoraggio della produzione  sul singolo pannello così da poter effettivamente , anche  da smartphone ,  verificare la produzione  dell’impianto in qualsiasi momento .

Il nemico numero uno

La ricerca del costo più basso  è probabilmente il nemico più grande di tutti. Se si desidera il  costo più basso per potenza nominale, in parole povere pagare il meno possibile per  produrre energia elettrica, si rischia poi di vanificare l’investimento fatto. Un impianto fotovoltaico dura in media 25 anni risparmiare un 10% può non essere una buona soluzione.

Richiedete sempre un sopralluogo

Il sopralluogo è una parte determinate per progettare correttamente un impianto fotovoltaico, non fatevi mandare un preventivo via  mail nella maggior parte dei casi sarà un preventivo che  non rispecchia la vostra esigenza, richiede un sopralluogo presso il sito dell’installazione per assicuravi che  i dati raccolti siano corretti per poi poter progettare il vostro impianto fotovoltaico, non state acquistando un prodotto finito ma  un insieme di competenze .

Sistemi di accumulo fotovoltaico

Sistemi di accumulo fotovoltaico

Sistemi di accumulo fotovoltaico: conserva di giorno e sfrutta l’energia di sera quando ti serve

Sistemi di accumulo fotovoltaico: vediamo insieme quali vantaggi apportano per ridurre il consumo energetico

Negli ultimi so apparsi sul mercato anni sul mercato sono apparsi vari sistemi di accumulo di energia prodotta da un impianto fotovoltaico. Le batterie di accumulo Immagazzinano l’energia elettrica prodotta in eccesso dall’ impianto fotovoltaico durante il giorno e la mettono subito a disposizione quando serve: la sera, la notte oppure al primo mattino, cioè quando sei costretto a prelevare l’energia dalla rete.

Sistemi di accumulo fotovoltaico

Cosa sono e come funzionano i sistemi di accumulo fotovoltaico

I sistemi di accumulo fotovoltaico sono molto interessanti perché permettono di ridurre notevolmente il prelievo dell’energia dalla rete e di ottimizzare notevolmente i consumi

Per scegliere il sistema di accumulo più adatto alle esigenze dell’utente è importante considerare le seguenti caratteristiche:

Capacità– quanta energia elettrica in grado di accumulare ed erogare Espressa in kw/h

Profondità di scarica- almeno sopra al 90% in fase iniziale

Potenza – velocità con cui la batteria riesce ad immagazzinare o rilasciare l’energia;

Garanzia sul numero di cicli – il numero cicli minimo per i quali la batteria rimane nelle condizioni specificate dal costruttore.

Tecnologia- scegliere unicamente batterie al litio ( ioni di litio , ioni di litio ferro fosfato, litio magnesio) e non batterie Piombo gel in quanto hanno un costo molto simile al Litio , durano la metà, e non hanno le garanzie offerte per la tecnologia al litio, in più normalmente la capacità di scarica a parità di potenza è del 50%.

Perché installare un sistema di accumulo fotovoltaico?

  •  Apportano un vantaggio economico distaccandoti dal gestore
  •  Aumentano l’autoconsumo
  •  Autoproducono energia con il tuo impianto
  •  Utilizzano l’energia in qualsiasi momento di necessità

Quali sono i prezzi di un sistema di accumulo fotovoltaico?

Siccome esistono diversi tipi di batterie  (tra cui TESLA, SONNEN ) per impianto fotovoltaico con accumulo, con il nostro servizio, TOTALMENTE GRATUITO, ha questo obiettivo:metterti in contatto con MAX 4 migliori installatori specializzati della tua zona, da noi selezionati, che ti presenteranno l’offerta migliore. Non solo ti forniranno informazioni su costi e incentivi, ma anche una stima del tuo possibile guadagno

Chiedi un preventivo GRATIS e senza impegno





Ho già il fotovoltaicoNon ho il fotovoltaico





Di seraMattinataPomeriggio


 

Come aumentare la resa e le performance del tuo impianto fotovoltaico

Tecnologie fotovoltaico: aumenta la performance del tuo impianto

Nuove tecnologie fotovoltaico per rendere il tuo impianto più performante

Negli ultimi anni le tecnologie nel mondo del fotovoltaico ha fatto passi da gigante in primo luogo abbiamo Assistito ad un netto miglioramento delle potenze dei pannelli Fotovoltaici passando in meno di 12 anni da pannelli di potenza 180 watt a pannelli ultra efficienti con potenze da 300 a 330 watt SU 1,70 MQ

Specialmente i pannelli mono hanno raggiunto delle performance davvero interessanti , questo dovuto alla ricerca e allo sviluppo di nuove tecnologie di costruzione della cella FV e da fattori migliorativi ai componenti aggiuntivi che compongono il modulo.

Il consiglio è di scegliere pannelli ultra performanti in quanto le differenze di prezzo non sono significative, mentre le prestazioni sono di gran lunga più interessanti.

Ecco alcuni esempi di pannelli ad alta efficienza:

Pannelli fotovoltaico molto performanti

Pannelli fotovoltaico molto performanti

Qual’ è l’innovazione delle celle solari

Questo è un esempio di tecnologia migliorativa della cella fotovoltaica portato avanti dalla azienda leader Sunpower: Maxeon® è totalmente diversa e straordinariamente superiore.
Grazie alla solida base in rame, le nostre celle possono garantire straordinaria affidabilità e resistenza 1, consentendoci di creare pannelli che hanno conquistato il record mondiale di efficienza energetica.

Altre aziende hanno lavorato al miglioramento delle celle a dimostrare come il settore si sia evoluto in modo deciso e determinante.

Scambio sul posto: cos'è e agevolazioni fiscali

Scambio sul posto: come funziona

Scambio sul posto: come funziona

Molto spesso con la produzione  del fotovoltaico non è possibile  auto consumare tutta l’energia che un impianto fotovoltaico produce durante il giorno. Per risolvere questo problema è stato creato il sistema denominato scambio sul posto ( SSP). Un ‘altra importante novità è la presenza delle agevolazioni fiscali 2018 che ti permettono di ridurre ulteriormente l’investimento

Con lo scambio sul posto l’energia ottenuta grazie ai pannelli solari viene in parte immessa nella rete elettrica attraverso un sistema chiamato “valorizzazione”. Questo consente di ottenere una forma di rimborso sulle bollette pari alla quantità di energia ceduta. In realtà non si tratta di una vera e propria vendita, quanto di una compensazione economica data dal rapporto tra energia prelevata dalla rete ed energia ceduta.

L’impianto fotovoltaico funziona sempre in modo tale che l’energia prodotta sia prima di tutto resa disponibile per il consumo immediato dell’utente stesso. Qualora in un determinato momento non vi sia una richiesta di energia da parte dell’utente o la richiesta sia comunque molto bassa, l’energia in più viene distribuita nella rete.

Cosa succede però quando si ha bisogno di energia in condizioni particolari, come in piena notte, e si è costretti a prelevarla dalla rete?

Esempio di calcolo scambio sul posto

Esempio di calcolo scambio sul posto

 

In quel caso l’utente acquista energia dal gestore e sarà pertanto obbligato a pagare il relativo consumo. Mediante il sistema di scambio sul posto questo consumo viene pertanto compensato dall’energia precedentemente immessa nella rete.

Per il calcolo dei consumi non si fa fede alla quantità di energia prelevata, quanto al suo valore di mercato che è determinato da specifiche condizioni: la fascia oraria e la zona di mercato. Qualora la quantità di energia immessa fosse superiore a quella prelevata, il proprietario dell’impianto fotovoltaico riceve dal gestore un Contributo in Conto Scambio, ovvero un contributo economico sotto forma di conguaglio annuale e acconti a scadenza quadrimestrale.

Scambio sul posto: incentivazioni e agevolazioni fiscali 2018

Anche nel 2018 chi installa un impianto fotovoltaico residenziale può ottenere le detrazioni fiscali del 50% sul totale delle spese sostenute.
Come lo scorso anno la detrazione viene ripartita in 10 rate annuali ed è confermata l’IVA agevolata al 10% per un tetto massimo di spesa di 96.000 €.

Il bonus risparmio energetico è un’agevolazione che consente di beneficiare di una detrazione fiscale dall’Irpef o dall’Ires sulle spese sostenute per aumentare il livello di efficienza energetica della casa o delle parti comuni del condominio.

Nello specifico, è possibile fruire del bonus risparmio energetico, chiamato anche Ecobonus o bonus riqualificazione energetica, solo quando si effettuano lavori che mirano a:

  1. a) riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
    b) miglioramento termico dell’edificio mediante una coibentazioni, sostituzione di pavimenti, finestre, infissi;
  2. c) istallazione di pannelli solari.
  3. d) sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Questo vantaggio riduce notevolmente i tempi di rientro dell’impianto.

 

 

Qual è l’investimento da sostenere per installare un impianto fotovoltaico?

Scopri il prezzo più basso proposto dai migliori installatori partner di soluzionifotovoltaico.it
E’ Gratis e senza impegno





Ho già il fotovoltaicoNon ho il fotovoltaico





Di seraMattinataPomeriggio


Per ulteriori informazioni visita il sito www.gse.it