Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico: le regole base che devi sapere

Impianto fotovoltaico: come funziona

Un impianto fotovoltaico è un sistema di panneli solari che, esposti alla luce del sole, producono direttamente energia elettrica.

Quali sono le potenzialità di un impianto fotovoltaico?

Enormi. Per esempio, se fossero impiegate le superfici ben esposte di copertura degli edifici esistenti in Italia (circa 800 km2), si produrrebbe il 40% del fabbisogno nazionale di elettricità.

Quali sono i benefici di un impianto fotovoltaico?

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico: come scegliere l’impianto giusto

Sono principalmente di tipo socio-economico. Per esempio, in Germania, con una attenta politica di incentivazioni nel settore a partire dagli anni ‘90, l’occupazione nel fotovoltaico ha superato, nel 2009, le 100.000 unità con un fatturato dell’industria pari a 10 miliardi di euro.

Il fotovoltaico, inoltre, può e deve contribuire come fonte energetica rinnovabile al contenimento delle emissioni di anidride carbonica per cercare, come previsto dall’accordo raggiunto alla Conferenza sul Clima di Copenaghen nel 2009, di contenere l’aumento di temperatura del Pianeta entro i due gradi centigradi al 2100

Quali sono le tipologie di impianto fotovoltaico?

Tra gli impianti fotovoltaici si distinguono fondamentalmente due tipologie:

I sistemi isolati : non collegati alla rete elettrica, generano una corrente continua e vengono utilizzati per il pompaggio dell’acqua, per sistemi di illuminazione, per apparecchi di refrigerazione ecc.

I sistemi collegati alla rete : sono collegati alla rete elettrica che supplisce nelle ore in cui il generatore fotovoltaico non è in grado di produrre l’energia necessaria e, viceversa, il surplus prodotto viene trasferito alla rete.

Questi impianti vengono spesso installati sui tetti o sulle facciate degli edifici (vi è la possibilità di integrare i moduli fotovoltaici nelle architetture e di trasformarli in componenti edili).

Quanto costa un impianto fotovoltaico necessario per far fronte ai fabbisogni elettrici di una tipica utenza domestica?

Un impianto per uso domestico di 3 kW richiede una superficie di circa 20-30 mq per la sua installazione in funzione dell’efficienza dei pannelli acquistati. I prezzi variano molto in base alle tipologie di pannelli che scegli e al numero.

Stai pensando di acquistare dei pannelli solari?

Stai pensando di acquistare dei pannelli solari, ma sei un po’ confuso su quale tipo scegliere? C’è una miriade di variabili che si dovrebbe prendere in considerazione quando si acquista un sistema fotovoltaico

Come e cosa scegliere?

L’impianto Fotovoltaico è un investimento ad alto contenuto  tecnologico il consiglio è sempre di rivolgersi ad una azienda del settore con comprovata esperienza, in tutti i casi la scelta dovrebbe ricadere su un prodotto di qualità , con un occhio di attenzione  alla possibilità di avere un sistema di monitoraggio della produzione  sul singolo pannello così da poter effettivamente , anche  da smartphone ,  verificare la produzione  dell’impianto in qualsiasi momento .

Il nemico numero uno

La ricerca del costo più basso  è probabilmente il nemico più grande di tutti. Se si desidera il  costo più basso per potenza nominale, in parole povere pagare il meno possibile per  produrre energia elettrica, si rischia poi di vanificare l’investimento fatto. Un impianto fotovoltaico dura in media 25 anni risparmiare un 10% può non essere una buona soluzione.

Richiedete sempre un sopralluogo

Il sopralluogo è una parte determinate per progettare correttamente un impianto fotovoltaico, non fatevi mandare un preventivo via  mail nella maggior parte dei casi sarà un preventivo che  non rispecchia la vostra esigenza, richiede un sopralluogo presso il sito dell’installazione per assicuravi che  i dati raccolti siano corretti per poi poter progettare il vostro impianto fotovoltaico, non state acquistando un prodotto finito ma  un insieme di competenze .

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *