Articoli

Fotovoltaico prezzi - Preventivo gratuito

Lo sviluppo del fotovoltaico in Italia

Il rapporto di Legambiente sulle rinnovabili

Legambiente, in collaborazione con Enel e il contributo di GSE, ha pubblicato il rapporto 2017 sui comuni Italiani rinnovabili. E’ un rapporto che ha l’obiettivo di fare un focus sullo stato dell’arte in Italia in merito alle energie pulite. Il rapporto racconta l’andamento sia delle fonti relative all’elettrico (fotovoltaico, eolico, idroelettrico, bioenergie) sia al termico (bioenergie, geotermico, solare e termoriscaldamento). In particolare, per quanto interessa a noi, regala un quadro piuttosto chiaro sullo sviluppo del fotovoltaico.

Lo stato dell’arte delle rinnovabili

L’eccezionalità del rapporto di Legambiente è come strutturato. Per lungo tempo si è creduto che lo sviluppo delle rinnovabili sarebbe avvenuto attraverso grandi impianti. Il rapporto al contrario si focalizza sulle realtà territoriali, sulle eccellenze locali, grazie alle quali siamo fra i primi paesi per incidenza di solare su consumi elettrici. Nonostante un recente rallentamento sulle installazioni, negli ultimi dieci anni l’incidenza delle rinnovabili sui consumi elettrici è passata dal 15 a circa il 35 %.

Sviluppo del fotovoltaico nei comuni italiani

In Italia i comuni con impianti solari fotovoltaici sono 7.978, pari al 100% dei comuni. L’interruzione di alcuni incentivi ha causato una brusca diminuzione delle installazioni annue. Ciò nonostante i MW sono 19.288 e la crescita continua. Il miglioramento delle tecnologie, l’integrazione con impianti di accumulo e pompe di calore in edilizia e i nuovi meccanismi di scambio con la rete elettrica hanno inciso infatti sul fattore produttività.
elettrica. Gli impianti sul territorio sono 731 mila, sono in grado di soddisfare circa il 7% del fabbisogno elettrico nazionale corrispondente a 8 milioni di famiglie. In totale in atmosfera vengono immessi 14,8 milioni di anidride carbonica in meno.

Il fotovoltaico nell’edilizia pubblica

Una solida prospettiva, che può crescere solo se si garantiranno certezze alle famiglie e alle imprese. Sono questi i principali attori del fotovoltaico. Solo 870 i comuni che hanno istallato sui propri edifici i pannelli. Una spinta deve comunque venire dalla res publica, in quanto è necessaria un’integrazione in edilizia. I comuni che hanno introdotto all’interno dei Regolamenti Edilizi Comunali l’obbligo di installazione di pannelli solari fotovoltaici sono 1.037 con l’Emilia-Romagna che guida la classifica. Oltre ad anticipare i requisiti nazionali del Dlgs. 28/2011,  aggiunge  prescrizioni ancora più ambiziose che sommano all’obbligo di 1 kW per unità degli ulteriori requisiti minimi.

Se ti interessa conoscere i prezzi di un impianto fotovoltaico leggi questo articolo

Fonte: “Comuni rinnovabili 2017” Rapporto di Legambiente http://www.comunirinnovabili.it/wp-content/uploads/2017/06/Rapporto_2017.pdf